NavyBlueYellowTechnologyFunnyBusinessCard1

CONTATTA LO STUDIO 


facebook
instagram
whatsapp

Viale Giulio Agricola, 6 

Roma 00174 

Fermata Metro A Giulio Agricola 

 

+39 389 422 4065

a.settimio@yahoo.com

Covid-19 e DCA (Disturbo del Comportamento Alimentare)

2021-04-06 12:42

Albis Dott. Settimio

Alimentazione, adolescenza, stress, famiglia, cibo, pandemia, covid, dca, anoressia, obesità, dieta, nutrizione, alimentazione, alimentazione incontrollara, bulimia, anoressia nervosa, cucina, aiuto alla salute, alimentare, biologo, nutrizionista, settimio albis, ,

Covid-19 e DCA (Disturbo del Comportamento Alimentare)

Un'Epidemia nella Pandemia., Covid-19 e DCA

 

 

 

Un'Epidemia nella Pandemia:

Covid-19 e DCA  

 

 

Che cosa sono i  DCA?

I principali Disturbi del Comportamento Alimentare sono l’anoressia, la bulimia e il disturbo da binge-eating o da alimentazione incontrollata.

Negli ultimi anni stanno aumentando i casi di ortoressia, una sorta di ossessione per il mangiar sano, e la vigoressia ossia l’ossessione per l’esercizio fisico e il tono muscolare. 

alimentazione-e-nutrizione-dott1614857470461-1617703495.png

Più 30% : è questo l’incremento medio dei casi di disturbi alimentari nell’ultimo anno (febbraio 2020 - febbraio 2021) rispetto allo stesso periodo 2019-2020, con un abbassamento della fascia di età (13-16 anni) e un aumento delle diagnosi, soprattutto di anoressia nervosa. Lo dice l’ultimo report dell’ADI - Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione clinica.

 

Sicuramente l'isolamento sociale e la paura di contrarre il virus potrebbero aver peggiorato la condizione di chi già soffriva di questi disturbi.

Inoltre la chiusura delle palestre ha contribuito ad aumentare la paura di prendere peso, portando così ad ulteriori restrizioni alimentari. 

Non dimentichiamoci poi che l’età di insorgenza tipica per questi disturbi è l’adolescenza. In questi mesi i ragazzi si sono visti costretti a forzate e prolungate convivenze con i familiari, senza la possibilità di trovare spazi di dialogo e confronto con i propri coetanei. Le situazioni di tensione familiare possono quindi essere un fattore che ha contribuito a peggiorare il disturbo, ove già presente. 

Alcune difficoltà nella gestione delle nostre emozioni, probabilmente già presenti prima della pandemia, sommate alla protratta condizione di stress a cui siamo sottoposti da oltre un anno, potrebbero averci resi più fragili e vulnerabili a perdere il controllo delle nostre azioni. 

È molto comune aver cercato nel cibo un conforto ai nostri momenti di difficoltà, una consolazione o anche solo un passatempo.

È importante quindi cercare il modo di dare voce a quel disagio, capendo da dove arriva e cosa ci vuole comunicare.

Chiedere aiuto a un professionista è fondamentale per riuscire ad uscire da questa prigione e percorrere insieme il viaggio che permetterà di tornare ad essere liberi.

© 2020 Dott. Settimio Albis Nutrizionista Roma All Rights Reserved.

Dott.Settimio Albis – Biologo Nutrizionista – Albo – Sezione A – Num. iscrizione: AA_086259.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder